Seminiamo per l'Africa

Categoria Sud del Mondo

Categoria Sud del Mondo

sostenuto da/supported by

Cannamela

Chi siamo

Kenya

I Volontari

Chi siamo

logo-cannamelaCon questa filosofia Cannamela acquista direttamente le materie prime, selezionandole con attenzione e competenza, garantendo al consumatore una qualità elevata e costante nel tempo. Cannamela ha scelto inoltre di utilizzare energia pulita, proveniente da fonti rinnovabili, per rispetto dell’ambiente e dell’eco-sistema in cui viviamo. Con “Seminiamo per l’Africa” Cannamela ha scelto di impegnarsi sempre di più e mettersi in gioco in un grande progetto benefico di sviluppo agricolo pluriennale in Africa, affiancando nel 2015 un’importante e stimata onlus come il Cefa. Un progetto che Cannamela è orgogliosa di aver sostenuto con il proprio bagaglio di competenze e la sensibilità che da sempre la contraddistingue.L’azienda ha continuato in autonomia quanto iniziato in precedenza grazie alla preziosa collaborazione di Roger Clarke.

logo cefaCEFA il seme della solidarietà Onlus è un’organizzazione non governativa di volontariato internazionale. Fondata nel 1972 da alcune cooperative agricole bolognesi, il suo obiettivo è combattere la fame e la povertà promuovendo l’autosviluppo in agricoltura. Secondo il CEFA, infatti, le grandi piaghe sociali di cui soffrono i paesi in via di sviluppo si possono contrastare soprattutto aiutando le popolazioni a raggiungere l’autosufficienza in termini di alimentazione, lavoro, istruzione e organizzazione sociale. Obiettivi che si concretizzano attraverso progetti di sviluppo rurale integrato e sostenibile, che partono da piccole esperienze, per poi coinvolgere alcune comunità e progressivamente estendersi ad interi distretti. La priorità è per noi sempre quindi l’autosviluppo. Significa promuovere la capacità delle popolazioni locali di prendere autonomamente ed efficacemente in carico, una volta terminata la presenza del volontari nel Paese, le attività progettuali, mantenendo e potenziando quanto realizzato. Il CEFA non ha fini di lucro e si avvale dell’aiuto di privati cittadini, imprese ed istituzioni. In termini di utilizzo razionale delle risorse è certamente tra le associazioni più virtuose: basti pensare che riesce ad elargire ben il 90% dei contributi raccolti e ad impiegare solo il restante 10% per le spese di gestione ed organizzazione.