Seminiamo per l'Africa

Categoria Sud del Mondo

Categoria Sud del Mondo

sostenuto da/supported by

Cannamela

Chi siamo

Kenya

I Volontari

  • Home
WEB_779x174_multi-purpose-room-at-pe-hill

La nuova preside

Madame Jane dirige la scuola ormai da 8 mesi con un approccio imprenditoriale maturato grazie alla gestione di una piccola rivendita di libri. Una delle prime azioni intraprese è stata quella di predisporre un piano quinquennale per definire priorità e strutture: tra i bisogni essenziali figurano uno spazio multifunzione da utilizzare come mensa, sala riunioni e per i giochi al chiuso, una biblioteca, 4 aule nuove, un secondo laboratorio e un secondo dormitorio maschile.

Al momento la scuola non dispone di risorse per nessuno di questi progetti e, come sempre accade in questa zona del Kenya, dovrà attendere a lungo prima di ricevere una generosa offerta da investire in uno di essi. Inoltre, c’è bisogno di locali amministrativi: per ora, la sala insegnanti e gli uffici di preside, vicepreside e segreteria occupano 2 aule.

È questo il genere di spazio multifunzione che serve alla scuola. Per il momento, ne possiede uno la scuola di Pe Hill (vedremo più avanti). 

Intanto, quando non piove, gli alunni consumano i pasti cercando riparo dal sole. Altre esigenze “minori” includono: vetri per le finestre delle aule, sedie e banchi supplementari per nuovi alunni, percorsi tra le aule, nuove grondaie per eliminare l’acqua dall’ingresso delle aule, cisterne per la raccolta dell’acqua, una piccola infermeria e molto altro. Una grande sfida, non c’è dubbio.

Per le cisterne, oltre all’acquisto, bisogna pensare al trasporto. Quando abbiamo iniziato a sostenere la scuola, la strada asfaltata più vicina si trovava a 2 ore di macchina. Ora se non altro dista non più di 300 metri dall’edificio.

 

FB_PPL_multi-purpose-room-at-pe-hill

SeminiamoAfrica_blog_SETT_22

L’ingresso della scuola

L’ingresso della scuola è sempre stato molto sobrio. In particolare era carente dal punto di vista della sicurezza rispetto a quanto offerto dalle altre scuole e da quanto richiesto dal governo keniota.

Il cancello d’ingresso alla scuola è stato quindi spostato, aggiustato e migliorato, ed è stato realizzato un piccolo locale che può ospitare un agente di sorveglianza.

 

SeminiamoAfrica_link_SETT_22